Archive for the ‘questa italia’ Category

h1

«Non è chiaro: quel docente merita un 2»

November 12, 2008

Fra gli studenti iscritti alla facoltà di scienze politiche della Statale di Milano i più sfortunati sono senza dubbio quelli che seguono le lezioni del professor 5155. È un docente del corso di scienze dell’amministrazione. Di lui si sa soltanto che colleziona voti bassissimi nelle pagelle degli studenti: 2 in «esposizione della materia», 2 in «capacità di suscitare interesse», 4 in «reperibilità», ancora 4 in «puntualità nel dare informazioni sugli esami» e «correttezza nei confronti degli studenti», infine 2 in «adeguatezza del materiale didattico fornito».Impossibile risalire alla sua identità, per motivi di privacy i nomi dei docenti sono sostituiti con un codice. Nonostante la volontà dell’ateneo di favorire la massima trasparenza. Da ieri le valutazioni che i ragazzi hanno fatto dei loro prof sono pubbliche e consultabili on line. Sul sito dell’università una tabella mostra, docente per docente, l’indice di gradimento calcolato su diversi parametri: chiarezza, capacità di stimolare l’attenzione, puntualità, disponibilità, tempestività nel dare informazioni e correttezza. I voti riguardano tutti i 219 professori di scienze politiche. Due docenti prendono 5 in «esposizione della materia», un altro deve accontentarsi di un 4 in «disponibilità». Altri due risultano ampiamente insufficienti in «puntualità».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=305406

Advertisements
h1

Boxe: Russo e Cammarelle in finale per l’oro

August 23, 2008

Pechino – Clemente Russo asfalta anche l’ostacolo americano. Il campione del mondo dei pesi massimi batte nettamente (7-1 il finale) lo statunitense Deontay Wilder gigante da quasi due metri. Sicurezza e padronanza, spavalderia e coraggio. Russo si piazza a centro ring e picchia come un dannato. Ci mette un paio di riprese a prendere la giusta misura (la differenza di altezza tra i due pugili sarà di almeno 20 centimetri) ma alla fine della terza è già sul 4-0. E l’apertura del quarto round è una sinfonia per l’azzurro che infila quattro pugni in serie e fiacchia le speranze del pugile Usa. Ora Russo si giocherà la finalissima per l’oro nella categoria 91 kg. Il pugile di Marcianise ritroverà il russo Rakhim Chakhkeiv, già battuto nella finale dei Mondiali dello scorso anno. Nella prima semifinale, Chakhkeiv aveva sconfitto il cubano Osmai Acosta Duarte 10-5. Il combattimento è in programma domani alle 15.21.

Vendicato Damiani “Rino, parli inglese? Allora traduci”. Russo fa il mattatore alla fine del match. Per rispondere a un giornalista Usa che gli chiede del match, precetta tv Rino Tommasi e gli fa fare da interprete. Spiega di non avere avuto difficoltà contro l’acerbo avversario: “Wilder è molto più alto e ho fatto il necessario e sufficiente per batterlo, oggi ero al 70 per cento. Il cento per cento me lo tengo per la finale”. Poi passa alla dedica della vittoria con due destinatari, il suo concittadino Angelo Musone e il tecnico azzurro, Francesco Damiani: “Ai Giochi di Los Angeles nell’84, entrambi persero contro dei pugili Usa.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=284994

h1

Quattro duelli tv prima del voto

August 23, 2008

da WashingtonLe campagne del candidato repubblicano John McCain e del democratico Barack Obama si sono accordate per tenere da qui al voto di novembre tre dibattiti presidenziali e uno tra aspiranti vicepresidente, ciascuno di 90 minuti. I quattro dibattiti cominceranno alle 21, ora di New York. Il primo dibattito sarà il 26 settembre all’università del Mississippi e sarà focalizzato sui temi della sicurezza nazionale e la politica estera. Il secondo sarà il 7 ottobre alla Belmont university di Nashville, in Tennessee. Il confronto sarà in stile assemblea cittadina (town hall meeting). L’ultimo dibattito, alla Hofstra university, nello stato di New York, sarà il 15 ottobre e tratterà questioni di economia e politica interna. I candidati a vice si incontreranno il 2 ottobre alla Washington university di St. Louis, Missouri. L’appuntamento più vicino è però quello delle convention. I delegati scelti nella fase delle primarie, tra gennaio e giugno, si riuniscono nelle enormi e spettacolari assemblee dei due partiti. I democratici a Denver porteranno 4.234 delegati, di cui 825 superdelegati, cioè esponenti di partito non eletti e con diritto di voto. All’appuntamento dei repubblicani a Minneapolis-St.Paul (1-4 settembre) parteciperanno 2.380 delegati, di cui 463 superdelegati. Alle convention, i delegati di ciascun Stato scelgono formalmente il candidato presidente e il suo vice.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=284830

h1

Benvenuti a Malmö, dove tutto è biologico

July 30, 2008

Fino a una manciata di anni fa, era l’avamposto industriale della Svezia. Oggi, è il suo miglior biglietto da visita. Turistico. Ed ecologico. Malmö la nuova è, in Europa, il miglior esempio di sostenibilità urbana, tanto che si è già guadagnata il nome di eco-city: tetti verdi, pannelli solari, interi quartieri rigorosamente «bio» hanno sostituito, qui, le vecchie fabbriche. E hanno fatto di questa terza città svedese per estensione, affacciata laddove Mar Baltico e Mare del Nord si sfiorano, la prima meta estiva del Paese per gli svedesi e per i vicini danesi, che arrivano percorrendo le vertebre d’acciaio dell’Øresund, il ponte tra Svezia e Danimarca. Cercano spiagge -da non perdere, Rigersborg o la Copacabana di Malmö, con i suoi bagni d’antan primi Novecento-, parchi -Slottstradgarden, l’orto botanico cittadino è tappa obbligata, soprattutto per uno spuntino tra serre e righe multicolor di fiori-, mercatini e negozi -nel quartiere di Drottningtorget sono tutti ‘green’, persino il parrucchiere che ha bandito i prodotti chimici dalle teste delle sue clienti (Manatura, http://www.manatura.com). E poi c’è Vastra Hamnen, il simbolo della rinascita di Malmö, il quartiere inaugurato per l’Expo 2001, dove tutti vorrebbero abitare. Un po’ per la torre bianca disegnata dall’archistar spagnolo Santiago Calatrava, la cosiddetta Turning Torso che, con i suoi 190 metri d’altezza e i 54 piani di appartamenti, è il secondo edificio residenziale più alto d’Europa.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=279738