Posts Tagged ‘per’

h1

C’È NÈ PER TUTTI I MESI❤️•dicembre• ~marty’s world~

January 16, 2015

Ciao a tutti, Spero che il video vi sia piaciuto.

Lasciate tanti like iscrivetevi al canale,commentate.

.

.

Un bacione SEGUIMI ANCHE SU: FACEBOOK: https://www.

facebook.

com/profile.

php?id=1000069558 .

.

Advertisements
h1

Sul web per giocare agli stupratori

February 11, 2010

Donne e ragazze poco più che bambine: scolarette molestate per strada e stuprate nelle loro camere, tra libri di favole e orsi di peluche.

E non perché – dopo la rivolta in America, in Inghilterra e in Francia, e le denunce di associazioni a tutela di donne e minori, in Italia – «Rapelay» sia uscito dalla rete.

E le modifiche ai comandi sempre più personalizzabili, per assecondare gusti e perversioni private di giocatori di ogni età.

Ma per giocare con un «simulatore di stupri», la distinzione tra chi è minorenne e chi non lo è più avrebbe poi senso’

Fonte:
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giochi/grubrica.asp?ID_blog=35&ID_articolo=643&ID_sezione=48&sezione=Giochi

h1

Trattative difficili: quante donne fuori budget per l’Ariston

January 31, 2009

È definitivo: non ci sono più le vallette di una volta. Per più di mezzo secolo il Festival di Sanremo è stato l’agognato trampolino di lancio per un numero straripante di vallette, dove per «valletta sanremese» si intende una categoria unica al mondo che comprende belle ragazze o bellissime, capaci oppure no, sconosciute oppure già famose ma tutte vogliose di diventarlo di più. Quest’anno, invece.
Va bene, Sanremo è bello, ma quanto mi date? Passi per Carla Bruni, che probabilmente Bonolis non ha neppure contattato ma che comunque sarebbe stata una fuoriquota. E pazienza anche per la Littizzetto, che forse non ha trovato un accordo sul suo ruolo. Però la Bellucci sarebbe stata perfetta a Sanremo e difatti è stata contattata. Ma niente da fare. Avrebbe chiesto cifre esagerate (si dice un botto: 350mila euro per una serata) e ovviamente tutto è passato in archivio in cinque minuti. E adesso vai con le indiscrezioni: ieri sera si diceva (Dagospia) che all’Ariston ci sarà pure Michela Rocco di Torrepadula, moglie di Enrico Mentana. Ma è molto improbabile, anche se a questo punto c’è la coda per andare a Sanremo. Sarà per questo che Bonolis ieri sera, era quasi mezzanotte, ha detto a Gianni Riotta durante Tv7 su Raiuno: «Forse a Sanremo ci sarà Miguel D’Escoto, attuale presidente dell’Assemblea generale dell’Onu».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=325098

h1

Boxe: Russo e Cammarelle in finale per l’oro

August 23, 2008

Pechino – Clemente Russo asfalta anche l’ostacolo americano. Il campione del mondo dei pesi massimi batte nettamente (7-1 il finale) lo statunitense Deontay Wilder gigante da quasi due metri. Sicurezza e padronanza, spavalderia e coraggio. Russo si piazza a centro ring e picchia come un dannato. Ci mette un paio di riprese a prendere la giusta misura (la differenza di altezza tra i due pugili sarà di almeno 20 centimetri) ma alla fine della terza è già sul 4-0. E l’apertura del quarto round è una sinfonia per l’azzurro che infila quattro pugni in serie e fiacchia le speranze del pugile Usa. Ora Russo si giocherà la finalissima per l’oro nella categoria 91 kg. Il pugile di Marcianise ritroverà il russo Rakhim Chakhkeiv, già battuto nella finale dei Mondiali dello scorso anno. Nella prima semifinale, Chakhkeiv aveva sconfitto il cubano Osmai Acosta Duarte 10-5. Il combattimento è in programma domani alle 15.21.

Vendicato Damiani “Rino, parli inglese? Allora traduci”. Russo fa il mattatore alla fine del match. Per rispondere a un giornalista Usa che gli chiede del match, precetta tv Rino Tommasi e gli fa fare da interprete. Spiega di non avere avuto difficoltà contro l’acerbo avversario: “Wilder è molto più alto e ho fatto il necessario e sufficiente per batterlo, oggi ero al 70 per cento. Il cento per cento me lo tengo per la finale”. Poi passa alla dedica della vittoria con due destinatari, il suo concittadino Angelo Musone e il tecnico azzurro, Francesco Damiani: “Ai Giochi di Los Angeles nell’84, entrambi persero contro dei pugili Usa.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=284994