Posts Tagged ‘fine’

h1

Ma che fine fanno le saponette usate degli hotel?

November 10, 2013

Il problema, però, ha una portata globale: secondo le stime della , una fondazione non-profit che raccoglie saponette usate per ridistribuirle a senzatetto e Paesi in via di sviluppo, solo negli Stati Uniti ogni giorno finiscono nella spazzatura oltre un milione di saponette d’albergo usate.

Un business che è cresciuto in fretta e che ha permesso di portare avanti altre iniziative, come l’apertura di centri di riciclo di sapone.

La cosa, a quanto pare, funziona: Clean the World ha distribuito, da quando è stata fondata, più di otto milioni di saponette negli Usa e in altri 40 paesi, tra cui Haiti, il Giappone, lo Zimbabwe, l’Uganda e il Messico.

Anche Global Soap Project segue questo modello: fondata dall’ugandese Derreck Kayongo, è una realtà più piccola ma concentrata sui paesi più poveri, dove la presenza del sapone può evitare la contrazione di gravi malattie, e migliorare la salute di centinaia di migliaia di persone.

 Fonte:  linkiesta.it /sapone-hotel

Advertisements
h1

La fine di un 2009 deludente. E quell’abbraccio tra Bettega e Ferrara …

January 5, 2010

Le uniche notizie positive sono arrivate a bocce ferme: in estate, quando gli acquisti avevano fatto sperare in un avvio di stagione decisamente più positivo rispetto a quanto poi si è visto e a come si era conclusa quella precedente, e nella pausa invernale (con il rientro di Bettega).

Con il rientro di un pezzo della vecchia Triade (che non ha rinnegato le vittorie passate, bravo) è possibile auspicare un cambio di rotta, con il ritorno alle vecchie (ma buone) tradizioni: concretezza e risultati.

Così come proverà a vincere Spalletti in terra di Russia: uno dei dieci esonerati (follia) di questo primo scorcio di stagione che emigra all’estero aggiungendosi ai vari Capello, Ancelotti, Roberto Mancini, Trapattoni, Tardelli… Un patrimonio tecnico (e di tecnici) che se ne va.

Gente che se ne vorrebbe andare: Mourinho, il solito, quello che in un anno è riuscito a dare della “prostituzione intellettuale” alla stampa sportiva italiana, ad inventarsi un interesse nei suoi confronti da parte del Real Madrid (grazie al quale ha scucito qualche soldino in più all’attento Moratti) e a non fare meglio di Roberto Mancini (la qualità del gioco è peggiorata, in Europa i risultati sono gli stessi).

Source: Continue reading »